You are here

Chi siamo

L’Istituto storico italo-germanico / Italienisch-Deutsches Historisches Institut è un istituto di ricerca nato nel 1973 nell'ambito dell'allora Istituto Trentino di Cultura, che ha per scopo la promozione degli studi storici dal tardo Medioevo all'età contemporanea, con particolare attenzione per i legami tra l'area tedesca e italiana. 

Esso si articola principalmente in tre settori.

1. La ricerca. Il Direttore prof. Christoph Cornelißen  guida un’équipe di ricercatori - in parte stabili e in parte assunti a tempo determinato - nello svolgimento dei progetti in corso. Nel tempo si sono succedute diverse fasi di ricerca, caratterizzate nella loro storia dagli impulsi che provenivano dai direttori e dall’interazione con la comunità accademica internazionale. 

Gli studi condotti all'istituto si sviluppano non solo sul lavoro dell’équipe di ricerca, composta attualmente da 9 ricercatrici e ricercatori, ma anche sullo sviluppo di occasioni di confronto e di studio a livello internazionale con l’organizzazione di convegni e workshop ai diversi livelli.

Appuntamento centrale dell’attività è la «Settimana di studio» - giunta ora alla sua 59° edizione - che ogni anno, a fine estate, riunisce a Trento un gruppo selezionato di studiosi e di giovani ricercatori (ai quali vengono assegnate apposite borse di studio) attorno ad un tema di particolare rilevanza per la storiografia.

2. La Biblioteca.  L’Istituto è dotato di una tra le più ricche biblioteche specializzate nell’ambito degli studi storici di area italo-tedesca e più in generale europea. Il suo patrimonio consta di circa 147.230 volumi (di cui 1.339 libri antichi), di 1.368 riviste (di cui 416 in corso) e di 26 banche dati (di cui 5 online). Nel corso degli anni la biblioteca ha acquisito una serie di fondi di grande pregio tra cui la biblioteca del grande storico del Concilio di Trento Hubert Jedin e la biblioteca della Fondazione italiana per la storia amministrativa (FISA), uno dei primi centri italiani a specializzarsi negli anni Cinquanta e Sessanta del XX secolo nello studio della storia delle istituzioni. La biblioteca, informatizzata, è inserita nel Catalogo Bibliografico Trentino, raccolta elettronica integrata del patrimonio posseduto da oltre 150 biblioteche pubbliche e private del Trentino.

3.  L’attività editoriale. L’Istituto dispone -  cosa rara in Italia – di una struttura editoriale interna che non è una semplice appendice occasionale delle attività di ricerca, ma una vera e propria redazione nella quale si prosegue l’opera di presenza culturale e di interscambio col mondo della ricerca.

Sia in collaborazione con prestigiose case editrici (Il Mulino in Italia, Duncker & Humblot in Germania), sia mediante attività in proprio (FBK-Press), l’Istituto ha dato vita a collane la cui consistenza fa ormai stato. Alla storica collana «Quaderni», che raccoglie i risultati del lavoro scientifico sviluppato in occasione di convegni (a partire dagli atti delle «Settimane») e che ha ormai raggiunto 94 titoli, si accompagnano la collana «Monografie», la collana bilingue «Contributi/Beiträge», le «Fonti» e infine la collana in lingua tedesca «Schriften des Italienisch-Deutschen Historischen Instituts». Significativo è anche lo sforzo per la realizzazione di «grandi opere» quali l’edizione critica degli Scritti e discorsi politici di Alcide De Gasperi (10 tomi per circa 10.000 pagine) e una Storia del Trentino (6 volumi).

Infine, gli «Annali dell’Istituto Storico Italo-Germanico in Trento» (dal 1975) raccolgono contributi di studiosi italiani e stranieri, soprattutto tedeschi, sui temi più significativi affrontati nel corso dell’anno di attività dell’Istituto. Dal 2012 gli “Annali” sono diventati una pubblicazione semestrale formata da un numero interamente in lingua italiana e un numero interamente in lingua tedesca, che ospita anche una ricca rassegna di recensioni sulla storiografia tedesca e straniera (nel numero italiano) e sulla storiografia italiana (nel numero tedesco). 

L'Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR) ha riconosciuto la classe A per la rivista «Annali dell’Istituto Storico Italo-Germanico in Trento»  per i settori "storia moderna" e "storia contemporanea".