You are here

2017 events

02/11/2017 - 12:30

Lo storico, l’italianista e il cantastorie. Ovvero: quanto era orale la poesia (scritta) del Rinascimento

19/10/2017 - 14:00

Gli archivi digitali per la storia della Shoah sono ormai piuttosto numerosi; in Europa come negli Stati Uniti le esperienze di pubblicazione online di sofisticate banche dati e fonti documentarie digitalizzate stanno via via moltiplicandosi, tutte con l’obiettivo principale di rendere disponibili agli utenti del web strumenti di ricerca e collezioni di documenti.

09/10/2017 - 14:30

Il seminario presenta i lavori di studio e di schedatura informatizza di alcuni fondi archivistici conservati nell’archivio di stato di Trento e nella sezione Manoscritti della Biblioteca comunale condotti dall’Istituto storico italo-germanico negli anni 2011-2017.

29/09/2017 - 12:30

Seminario di presentazione e discussione del volume "Il lavoro delle donne nelle città dell'Europa moderna", Roma 2016, di Anna Bellavitis (University of Rouen)

27/09/2017 - 14:00

Seminar by Greta Franzini, UCL Center for Digital Humanities

Abstract:
In questo seminario incentrato sulle edizioni critiche digitali verrà presentato il progetto "Catalogue of Digital Editions", una collaborazione fra University College London e la Österreichische Akademie der Wissenschaften, che si occupa della catalogazione di edizioni (critiche) digitali con lo scopo di esaminare lo status quo di questa disciplina.

31/08/2017 - 11:00

Seminario tenuto da Christina von Hodenberg

29/06/2017 - 12:15

Il seminario "Pubblici, consumi, identità. Per una storia sociale della televisione in Italia" si inserisce all'interno di un un ciclo di incontri pensati per favorire un confronto e uno scambio scientifico tra chi si occupa di storia contemporanea.

15/06/2017 (All day)

This fist general EDPOP conference aims to bring together European specialists in the fieldof popular print. Although popular print culture has been studied intensively since the 1960’s, this was done mainly with a regional or national focus, based on the assumption that popular print in the vernacular had a limited geographical reach. Recent research has revealed however, that popular print culture had strong European characteristics and an often transnational infrastructure.

Pages