You are here

Progetti di ricerca

Il progetto, cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, è dedicato all’attività di riordino e di ricerca dell’«Archivio pretorio» al fine di promuoverne la valorizzazione attraverso la creazione di una banca dati fruibile al pubblico.

Il progetto mira ad approfondire le indagini su due delle aree economicamente più dinamiche d’Europa,l’Italia centro-settentrionale e la costellazione delle città mercantili della Germania meridionale (Augsburg, Norimberga, Ulm), lavorando ad un inquadramento storiograficamente aggiornato del complesso delle strutture del commercio transalpino.

L’attuale fase della ricerca punta a verificare se la fase che va dall’umanesimo (dalla fine del Quindicesimo secolo) sino all’incirca agli anni ‘70 del Ventesimo secolo possa essere inquadrata nel concetto di “età assiale” così come fu proposto da Karl Jasper nel 1949 e come fu rielaborata da Shmuel Eisenstadt nel concetto di “seconda età assiale”. Il problema verrà analizzato dall’angolo visuale sia dei differenti spazi temporali (il Sedicesimo secolo; la cosiddetta “Sattelzeit” fra Diciottesimo e Diciannovesimo secolo; i diversi tornanti storici del Ventesimo secolo), sia da quello di differenti approcci storiografici (storia religiosa, storia economica, storia culturale, storia politica).

Il progetto di ricerca affronta il tema della transizione storica, cioè indaga come si dissolvano e si ricostruiscano i paradigmi “culturali” che consentono ai singoli e alle comunità politiche di comprendere e di dominare le dinamiche storiche. Cultura” viene inteso appunto come il termine-concetto per rappresentare fenomeni diversi che vanno dalle elaborazioni intellettuali alle esperienze comunicative, alle costruzioni spontanee o disciplinate di elementi di “educazione”, agli sviluppi degli strumenti di gestione e controllo degli spazi pubblici e delle strutture istituzionali che vi sovrintendono.

L’arco temporale preso in considerazione è di lungo periodo, perché parte grosso modo dalla fase delle “guerre d’Italia” (1494) per arrivare sino alle percezioni di trasformazioni radicali che si ebbero ad inizi anni 70 del XX secolo.
All'interno del progetto sulla transizione ogni ricercatore lavora un progetto specifico, consultabile nella sezione "Progetti sulla transizione" a lato.

Il progetto ha come obiettivo uno studio storico della documentazione dei cosiddetti “Atti Trentini”, un complesso documentario conservato in archivio di stato a Trento, dove sono confluiti gli atti della cancelleria del Principato Vescovile di Trento (insieme a altri materiali archivistici) e la compilazione di un nuovo elenco di consistenza in lingua italiana utilizzando il sistema informatizzato AST della Soprintendenza per i Beni librari e archivistici della Provincia autonoma di Trento.
Progetto cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto (2011) e dalla PAT.

La ricerca intende ricostruire, limitatamente ad alcune fasi del secondo dopoguerra, il problema del peso della storia nella gestione delle transizioni politiche. Si tratta di una ricerca costruita intorno a tre differenti nuclei tematici: la formazione di una nuova cultura costituzionale in Italia e Germania, la gestione della svolta politica fra fine anni Cinquanta ed inizi anni Sessanta in Italia e in Francia, la ricostruzione della identità nazionale in Austria.
Progetto cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.

Il progetto si propone d’indagare, attraverso alcuni ambiti cronologici e geografici di confine, il modo in cui le aggregazioni comunitarie hanno costituito una forma precipua di organizzazione dello spazio e della convivenza politica in area alpina tra tardo Medioevo e prima età moderna.
Progetto cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e dall’Università di Kyoto.

Il progetto triennale intende inventariare e valorizzare dal punto di vista archivistico e storiografico i documenti compresi nella sezione archivistica Libri Copiali, Serie I (1487-1671) e II (1730-1801) facenti parte dell’Archivio del principato vescovile di Trento, conservato presso l’Archivio di Stato di Trento.
Progetto finanziato dalla PAT.

Il progetto nasce dalla constatazione della progressiva perdita di peso della storiografia italiana nel dibattito scientifico internazionale a proposito della Grande Guerra. La risposta a questo rischio di emarginazione è la decisione di dare vita ad una nuova unità di ricerca: la prima in Italia ad essere dedicata esclusivamente al conflitto 1914-1918.
Progetto finanziato dalla PAT.

Realizzato in cooperazione con l’Archivio Provinciale di Trento e il Museo della guerra di Rovereto, che ne hanno delineato i contenuti scientifici, il progetto TREWI si propone di individuare e descrivere fonti indispensabili per lo studio di alcuni fenomeni sociali che caratterizzarono gli anni del primo conflitto mondiale ed il periodo ad esso immediatamente precedente.
Progetto finanziato dalla PAT.

Pages