You are here

Storia religiosa

Oggetto della ricerca è la portata sintomatica di alcuni fatti “straordinari”, spesso interpretati col ricorso alla spiegazione soprannaturale, che, dopo la grande ondata secentesca, tornano a riemergere su corpi di donne in più parti del mondo cattolico, durante i decenni che seguirono la Rivoluzione.

Anche se sembra sorprendente, la visione della storia da parte della Chiesa e la sua transizione alla modernità nella prima età moderna è un tema che fino ad oggi risulta quasi inesplorato. Questo potrebbe spiegarsi se si considera una preferenza degli studi storici verso ambiti diversi come la pittura e l’architettura. Una tendenza seguita in passato dai papi e dai mecenati, oggi dagli studiosi accademici.

Il suo attuale progetto di ricerca riguarda la storia religiosa del XVI secolo nelle regioni alpine, alla frontiera tra Impero asburgico e Repubblica di Venezia. Attraverso lo studio di modelli di predicazione e insegnamento, intende verificare le modalità di reazione delle comunità religiose alle novità portate dalla scissione confessionale luterana. Tali modelli saranno tratti, in particolare, dall’esperienza dei primi gesuiti attivi come predicatori e insegnanti nella regione, senza per questo trascurare altri esponenti del clero secolare e regolare.

Il progetto di ricerca affronta il tema della transizione storica, cioè indaga come si dissolvano e si ricostruiscano i paradigmi “culturali” che consentono ai singoli e alle comunità politiche di comprendere e di dominare le dinamiche storiche. Cultura” viene inteso appunto come il termine-concetto per rappresentare fenomeni diversi che vanno dalle elaborazioni intellettuali alle esperienze comunicative, alle costruzioni spontanee o disciplinate di elementi di “educazione”, agli sviluppi degli strumenti di gestione e controllo degli spazi pubblici e delle strutture istituzionali che vi sovrintendono.

L’arco temporale preso in considerazione è di lungo periodo, perché parte grosso modo dalla fase delle “guerre d’Italia” (1494) per arrivare sino alle percezioni di trasformazioni radicali che si ebbero ad inizi anni 70 del XX secolo.
All'interno del progetto sulla transizione ogni ricercatore lavora un progetto specifico, consultabile nella sezione "Progetti sulla transizione" a lato.

Laboratori di metodologia della ricerca storica per la laurea interateneo dell'università di Trento e di Verona: lezioni delle ricercatrici e dei ricercatori dell'Isig