You are here

Fonti documentarie

Il progetto ha come obiettivo uno studio storico della documentazione dei cosiddetti “Atti Trentini”, un complesso documentario conservato in archivio di stato a Trento, dove sono confluiti gli atti della cancelleria del Principato Vescovile di Trento (insieme a altri materiali archivistici) e la compilazione di un nuovo elenco di consistenza in lingua italiana utilizzando il sistema informatizzato AST della Soprintendenza per i Beni librari e archivistici della Provincia autonoma di Trento.
Progetto cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto (2011) e dalla PAT.

Il progetto triennale intende inventariare e valorizzare dal punto di vista archivistico e storiografico i documenti compresi nella sezione archivistica Libri Copiali, Serie I (1487-1671) e II (1730-1801) facenti parte dell’Archivio del principato vescovile di Trento, conservato presso l’Archivio di Stato di Trento.
Progetto finanziato dalla PAT.

Realizzato in cooperazione con l’Archivio Provinciale di Trento e il Museo della guerra di Rovereto, che ne hanno delineato i contenuti scientifici, il progetto TREWI si propone di individuare e descrivere fonti indispensabili per lo studio di alcuni fenomeni sociali che caratterizzarono gli anni del primo conflitto mondiale ed il periodo ad esso immediatamente precedente.
Progetto finanziato dalla PAT.

L’attività di ricerca ha individuato la documentazione principesco vescovile che, dispersa dalla sede originaria in seguito alla secolarizzazione del 1803, seguì itinerari diversi rispetto a quelli sinora noti per la documentazione trasportata ad Innsbruck, Vienna e Monaco agli inizi e nel corso del XIX secolo.
Progetto cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto (2012) e dal Dipartimento di Lettere dell'Università di Trento.

Laboratori di metodologia della ricerca storica per la laurea interateneo dell'università di Trento e di Verona: lezioni delle ricercatrici e dei ricercatori dell'Isig

Il convegno intende fare conoscere il lavoro di studio storico e di schedatura del complesso documentario “Atti Trentini” conservato attualmente in archivio di stato a Trento, condotto dall’Istituto storico italo-germanico.

L’obiettivo della giornata di studi è quello d’interrogare criticamente le fonti (carteggi diplomatici, corpora di lettere, ecc.), da esplorare secondo un approccio tipologico o da differenti punti di osservazione fra loro complementari. Infine, il seminario di studi si propone di avviare una discussione intorno alle prassi di produzione, tradizione e conservazione delle tipologie epistolari, dell’epistolarità pratica e dei rispettivi corpora.

Il progetto, cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, è dedicato all’attività di riordino e di ricerca dell’«Archivio pretorio» al fine di promuoverne la valorizzazione attraverso la creazione di una banca dati fruibile al pubblico.

Il progetto prevede la prosecuzione dello studio sulla documentazione conservata nel complesso “Atti Trentini” custodito nell'archivio di stato di Trento e l’avvio di un’indagine volta ad approfondire la genesi dell’archivio del Principato Vescovile di Trento.

Il progetto censirà e descriverà inventarialmente il complesso documentario degli "Atti dei confini", conservato nell'Archivio di Stato di Trento.

I contenuti della collana Fonti sono scaricabili in forma libera e gratuita 12 mesi dopo l'uscita del volume.

Vai al sito https://books.fbk.eu/pubblicazioni/collane/fonti/

"Atti Trentini. Una sezione dell'Archivio del Principato Vescovile di Trento (XVI - XVIII secolo)", coordinato dalla ricercatrice FBK-ISIG Katia Occhi e finanziato dalla Fondazione CARITRO, è stato selezionato tra i progetti che verranno presentati alla comunità venerdì 6 maggio alle ore 9.30, nel corso del convegno "LA MONTECATINI: ARCHIVI, CULTURA, IMPRESA E MEMORIA"