Da cardinale volante a Papa internazionale: Pacelli al soglio di Pietro

La ricerca si propone di indagare la ricezione dell’elezione alla carica pontificia nel marzo 1939 del cardinale Eugenio Pacelli, già Segretario di Stato Vaticano e nunzio in Baviera. L’elezione di Pacelli a Pontefice è la prima ad essere trasmessa dalla Radio Vaticana, radio inaugurata nel 1931 anche grazie all’apporto di Pacelli, che convinse lo stesso Marconi a collaborare nella sua realizzazione. Pacelli pronunciò il suo primo discorso come Pio XII il 3 marzo 1939 in una trasmissione transnazionale su Radio Vaticana in latino (nonostante la radio trasmettesse in quel momento già in nove lingue). La cerimonia di incoronazione si tenne il 12 marzo 1939 e fu tra-smessa in diretta in tutto il mondo e molte chiese rimasero aperte per consentirne l’ascolto ai fedeli, con l’esclusione della Germania dove la diffusione fu invece proibita. Allo stesso tempo l’elezione papale fu riportata anche da altri media di origine vaticana, come ad esempio il giornale L’osservatore romano, anch’esso tradotto in diverse lingue e diffuso in tutto il mondo. Si indagherà quindi le modalità in cui la notizia e gli eventi ad essa collegati (primo discorso, inaugurazione) furono diffusi con particolare attenzione al confronto tra l’Italia e la Germania.

Persone