You are here

Novità

2017

11/05/2017

Giovedì 11 maggio, a Rovereto (ore 20:30) presso la casa natale Rosmini (corso Rosmini, 28) appuntamento con Claudio Ferlan per la conferenza intitolata: "La Riforma arginata", ultimo incontro del ciclo dedicato al 500° della Riforma.

10/05/2017
Aldo Moro: Pensiero e Politica
L’Edizione nazionale delle opere
In occasione del XXXIX anniversario della morte dello statista, l’Accademia di studi Storici Aldo Moro, in collaborazione con l’Edizione nazionale delle opere, organizza un incontro dal titolo “ALDO MORO: PENSIERO E POLITICA. L’Edizione nazionale delle opere”. 
03/05/2017

Grazie al lavoro dello staff della Biblioteca di FBK le acquisizioni dei volumi Isig di APRILE 2017 sono consultabili al seguente indirizzo: http://biblio.fbk.eu/sites/biblio.fbk.eu/files/isig_novita_apr_2017.pdf

11/04/2017

È stata pubblicata sul sito letture.org un'intervista al ricercatore Isig Claudio Ferlan allo scopo di presentare "I gesuiti e i papi", libro curato da Claudio Ferlan e da Michela Catto, uscito per il Mulino nel dicembre 2016. 

Link:  https://www.letture.org/i-gesuiti-e-i-papi-claudio-ferlan-michela-catto/

04/04/2017

Nuovi arrivi della biblioteca Isig

03/04/2017

Recensione al volume The Historiography of Transition

23/03/2017

Ha preso ufficialmente avvio il progetto di edizione nazionale dell’epistolario di Alcide De Gasperi, istituita con il Decreto ministeriale n. 519 del 15 novembre 2016 dal Ministero per i beni e le attività culturali (MiBACT). Si tratta di un progetto pluriennale di raccolta, digitalizzazione e pubblicazione delle lettere di De Gasperi, che saranno rese liberamente disponibili attraverso un’innovativa piattaforma web. L’istituto storico italo-germanico è partner del progetto ed è rappresentato nel Comitato Scientifico da due ricercatori (Maurizio Cau e Gabriele D’Ottavio).

13/03/2017

Il nuovo progetto di ricerca Isig per il prossimo triennio

21/02/2017

1° posto per ISIG nelle aree Scienze storiche e Scienze politiche e sociali

08/02/2017

La lista delle recensioni ai volumi dell'"Italo-germanico" è consultabile sul sito della biblioteca dell'Isig

Vai al link: 

https://biblio.fbk.eu/files/rec_giu_2016.htm

01/02/2017

Il professor Christoph Cornelißen, professore di Storia contemporanea presso l’Università di Francoforte, è il nuovo direttore dell'Istituto storico italo-germanico.

I suoi ambiti di ricerca sono la storia dell’Europa occidentale nel XIX e XX secolo, la storia della storiografia, la storia delle culture della memoria, la metodologia della ricerca storica e la storia delle migrazioni.

2016

16/12/2016

Annali dell'Istituto storico italo-germanico in Trento | Jahrbuch des italienisch-deutschen historischen Instituts in Trient, 42, 2016/2

15/12/2016

FBK-ISIG ‏@fbk_isig è su Twitter

14/12/2016

La Compagnia di Gesù nasceva nell’Europa lacerata dalle guerre e percorsa dal millenarismo, dal profetismo, dal radicalismo, scegliendo di porsi a fianco del papa per riconquistare i paesi passati al protestantesimo ed evangelizzare i mondi d’oltremare.

09/11/2016

E' stato pubblicato il bando per la selezione del nuovo direttore dell'Istituto storico italo-germanico di FBK.

25/09/2016

Iniziativa per le scuole su prenotazione - Ufficio prenotazioni MUSE 848.004.848 (da telefonia fissa) e 0461.228502 (da telefonia mobile).
Speciale appuntamento dedicato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. I ricercatori delle quattro istituzioni di ricerca si alterneranno fra loro in rapidi flash talk per presentare ai ragazzi delle pillole della loro attività di ricerca. Un’opportunità unica per incontrare i ricercatori, parlare con loro e scoprire cosa fanno concretamente in modo interattivo e coinvolgente.

01/07/2016

Nei mesi di luglio e agosto 2016 la Biblioteca dell'Istituto storico italo-germanico rimarrà chiusa tutti i sabati

27/06/2016

Europas Schicksal hängt nicht erst heute vor allem von Deutschland ab. Im Mittelpunkt der vorliegenden Studie steht die deutsche Europapolitik zwischen 1949 und 1966. Dieser Zeitraum ist entscheidend, da hier der Wandel erfolgte, durch welchen die Bundesrepublik allmählich wieder eine tragende Rolle auf der internationalen Bühne spielen konnte. Diese auf reichem Quellenmaterial fußende Studie beleuchtet die Motive, Überzeugungen und Ziele der wichtigsten Protagonisten der deutschen Europapolitik sowie die innen- und außenpolitischen Auseinandersetzungen. Der besondere Blickwin- kel Italiens bezeugt, dass die deutsche Europapolitik bereits in den Fünfziger- und Sechzigerjahren nennenswerte Änderungen durchlaufen hat, die außerdem Anlass zu deutschfeindlichen Äußerungen und Haltungen gegeben haben.

20/05/2016

Il libro ricostruisce le vicende dei soldati trentini che, arruolati dall’esercito austro-ungarico durante la Prima guerra mondiale, caddero prigionieri sul fronte russo. La Russia zarista, nel tentativo di sfruttare le divisioni nazionali dell’Impero asburgico, propose loro di dichiararsi cittadini italiani e di essere inviati in Italia per combattere contro la loro vecchia patria. Dal 1916 il governo italiano accolse parzialmente questa strategia e inviò una Missione militare in Russia per il recupero di questi italiani irredenti.

04/05/2016

Anche quest'anno l'Isig organizza una serie di lezioni frontali per gli studenti della scuola secondaria dedicati alla metodologia e alla ricerca storica.

03/05/2016

"Atti Trentini. Una sezione dell'Archivio del Principato Vescovile di Trento (XVI - XVIII secolo)", coordinato dalla ricercatrice FBK-ISIG Katia Occhi e finanziato dalla Fondazione CARITRO, è stato selezionato tra i progetti che verranno presentati alla comunità venerdì 6 maggio alle ore 9.30, nel corso del convegno "LA MONTECATINI: ARCHIVI, CULTURA, IMPRESA E MEMORIA"

04/04/2016

I contenuti della collana Fonti sono scaricabili in forma libera e gratuita 12 mesi dopo l'uscita del volume.

Vai al sito https://books.fbk.eu/pubblicazioni/collane/fonti/

01/03/2016

Da oggi il nuovo sito della Redazione della Fondazione Bruno Kessler è online. Visita la pagina https://books.fbk.eu/

03/02/2016

In Italia la giustizia riveste un’importanza fondamentale nel passaggio da un regime all’altro tra guerra e dopoguerra (1943-1955). I saggi proposti in questo volume indagano e mettono a confronto la legislazione e le pratiche di epurazione, i processi contro gli ex fascisti e, in seguito, contro i partigiani, le politiche di clemenza nel nome della conciliazione nazionale. Per capire le scelte in tema di giustizia è fondamentale rivolgere l’attenzione non solo ai magistrati, alla loro cultura, formazione, carriere nell’Italia tra fascismo e Repubblica, ma anche agli altri protagonisti/attori presenti nelle aule dei tribunali. Avvocati/e, vittime, carnefici, testimoni sono qui studiati in maniera originale e approfondita. Infine, queste vicende hanno avuto una lunga eredità che si è protratta fin quasi ai giorni nostri, come dimostrano i saggi inerenti alla stagione giudiziaria degli ultimi vent’anni.

01/02/2016

Orario del Laboratorio di avviamento alla ricerca storica - Storia Moderna: “Esercitazioni di scrittura per la storia moderna”

Pages