I conti col passato. Il caso tedesco

01 Dicembre 2022 | 11:00 — 12:30

FBK Aula Piccola

Fondazione Bruno Kessler - Polo delle Scienze Umane e sociali

FBK Aula Piccola

Fondazione Bruno Kessler - Polo delle Scienze Umane e sociali

L’Italia ha un problema ancora aperto con diverse pagine della propria storia, dal fascismo agli anni ’70. La Germania ci appare diversa e sembra sia stata capace di affrontare con maggiore consapevolezza l’orrore del passato nazista. Ma è davvero così? L’esperienza totalitaria ha condizionato pesantemente il lungo dopoguerra tedesco, ma la sua rielaborazione è stata lenta e ha attraversato varie fasi. In “La Germania sì che ha fatto i conti con il nazismo” (Laterza, 2022), Tommaso Speccher ha ripercorso molte delle vicende emblematiche che hanno segnato il rapporto dei tedeschi col proprio passato, riflettendo sulla complessità di un percorso tutt’altro che lineare.

L’incontro è l’occasione per approfondire alcuni snodi centrali della recente storia tedesca.

Ne discutono con l’autore:
Maurizio Cau (FBK-ISIG)
Gabriele D’Ottavio (Università di Trento)
Cecilia Nubola (FBK-ISIG)

 

Ciclo di seminari: “Storie in costruzione. Nuovi orizzonti della storia contemporanea

 

Evento in lingua italiana

Evento in presenza

Relatori

  • Tommaso Speccher
    Speaker
    Dopo il dottorato in Filosofia alla Freie Universität di Berlino, Tommaso Speccher ha insegnato in qualità di libero docente presso le università di Verona, Berlino e Friburgo. Attualmente lavora come divulgatore, traduttore e ricercatore presso alcune istituzioni museali berlinesi tra cui il Museo ebraico, la Topografia del terrore e La Casa della conferenza di Wannsee. Tra le sue pubblicazioni, "Täter und Opfer. Verbrechen und Stigma im europäisch-jüdischen Kontext" (a cura di, con C.S. Dorchain, Königshausen und Neumann 2014) e "Die Darstellung des Holocausts in Italien und Deutschland. Erinnerungsarchitektur, Politischer Diskurs und Ethik" (Transcript 2016).

Contatti

Organizzatori

Avviso sulla privacy

Ai sensi e ai fini del Regolamento UE n. 2016/679 - Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e come descritto nell'Informativa sulla privacy per i partecipanti all'evento di FBK, si informa che l'evento potrebbe essere registrato e divulgato sui canali istituzionali della Fondazione. Per non essere ripresi o registrati, si potrà sempre disattivare la webcam e/o silenziare il microfono durante eventi virtuali oppure informare anticipatamente lo staff FBK che organizza l'evento pubblico.