Infrastrutture marittime e illeciti nel Mediterraneo: dai grandi porti ai “deserti” costieri

01 Aprile 2021 | 11:00 — 12:30

Webinar su Google Meet


Webinar su Google Meet


Lo studio dei fenomeni illeciti negli spazi mediterranei (in particolare frodi doganali e contrabbandi, ma in generale tutte le trasgressioni ai regolamenti di vario tipo) permette di concentrarsi a fondo sui luoghi in cui essi si producono. Certamente la maggior parte delle infrazioni si riscontrano nei grandi porti, dove esistono infrastrutture capaci di accogliere anche navi di medio e grande tonnellaggio e dove c’è maggiore possibilità di riciclare carichi illegali. D’altronde l’abbondanza di materiale processuale sulle frodi negli scali portuali più importanti si collega all’esistenza di magistrature e apparati di polizia che provano in tutti i modi a mapparle e a reprimerle.

Notizie su sbarchi clandestini di merce sono disponibili però anche in relazione agli spazi costieri meno presidiati; anzi, proprio l’assenza, o quanto meno la debolezza, dei sistemi di controllo costituisce un incentivo all’organizzazione di traffici illeciti.

Attraverso una ricca casistica, partendo dai porti provenzali di Nizza e Monaco e arrivando fino a Venezia, si proverà a ragionare su come la presenza o l’assenza di infrastrutture, tra Tirreno e Adriatico, abbiano influenzato le scelte degli operatori irregolari (nonché a capire se esistano operatori irregolari “di mestiere”…).

Coordinamento scientifico
Massimo Rospocher e Enrico Valseriati (FBK-ISIG)

Ciclo si seminari: “Ciclo Tavola ovale di storia moderna”

La presentazione avverrà su Google Meet

Per poter organizzare il collegamento è obbligatoria la registrazione entro mercoledì 31 marzo 2021 alle ore 12.00

Durante l’incontro sarà opportuno disattivare webcam e microfono per evitare sovraccarichi di rete.

Relatori

  • Paolo Calcagno è professore associato di Storia moderna presso l’Università di Genova. Membro del Laboratorio di Storia marittima e navale, si interessa di tematiche sociali ed economiche legate allo spazio mediterraneo tra XVI e XVIII secolo. Ha preso parte a progetti PRIN e FIRB, e ora è inserito in un ERC incentrato sulla dimensione del lavoro marittimo nel passaggio dalla vela al vapore.
  • Speaker
    ISIG
  • Speaker
    ISIG

Registrazione

La registrazione a questo evento è richiesta.

Registration closed on 31/03/2021.

Avviso sulla privacy

Ai sensi e ai fini del Regolamento UE n. 2016/679 - Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e come descritto nell'Informativa sulla privacy per i partecipanti all'evento di FBK, si informa che l'evento verrà registrato e divulgato sui canali istituzionali della Fondazione. Per non essere ripresi o registrati, si potrà disattivare la webcam e/o silenziare il microfono durante eventi virtuali oppure informare anticipatamente lo staff FBK che organizza l'evento pubblico.