Non-fiction: contro la storia, contro la letteratura

07 Ottobre 2021 | 11:00 — 12:30

L’intervento si concentra sulla non-fiction come forma discorsiva e pratica ermeneutica intermedia fra storiografia moderna e letteratura (specificamente, la narrativa d’invenzione che oggi chiamiamo fiction).

Saranno anzitutto discusse alcune questioni di ordine teorico sulle differenze fra storiografia e narrativa d’invenzione:
– esattezza versus autenticità;
– imparzialità versus narrazione empatica/idiosincratica;
– comprensione degli avvenimenti versus ri-significazione degli avvenimenti.

Si analizzeranno quindi alcuni brani esemplari da testi di non-fiction, a opera di romanzieri e storici: Il Regno di Emmanuel Carrère (2014) e Max Fox, o le relazioni pericolose (2019) di Sergio Luzzatto.

Una riflessione su utilità e danni della non-fiction per la storia chiuderà l’intervento.

 

Ciclo di seminari: Storie in costruzione. Nuovi orizzonti della storia contemporanea

 

La presentazione avverrà su Google Meet

Per poter organizzare il collegamento è obbligatoria la registrazione entro mercoledì 6 ottobre 2021 alle ore 12.00

 

***

Immagine: “Édouard Detaille, CC0, via Wikimedia Commons”

 

Speakers

  • Lorenzo Marchese è assegnista di ricerca in Letteratura italiana contemporanea (tutor prof. Massimo Fusillo) all’Università dell’Aquila dal 2018 e docente a contratto di Letterature comparate presso l’Università di Chieti-Pescara. È autore dei saggi "L’io possibile. L’autofiction come paradosso del romanzo contemporaneo" (2014) e "Storiografie parallele. Cos’è la non-fiction?" (2019).

Registrazione

La registrazione a questo evento è richiesta.

Registration closed on 06/10/2021.

Contatti

Organizzatori

Avviso sulla privacy

Ai sensi e ai fini del Regolamento UE n. 2016/679 - Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e come descritto nell'Informativa sulla privacy per i partecipanti all'evento di FBK, si informa che l'evento verrà registrato e divulgato sui canali istituzionali della Fondazione. Per non essere ripresi o registrati, si potrà disattivare la webcam e/o silenziare il microfono durante eventi virtuali oppure informare anticipatamente lo staff FBK che organizza l'evento pubblico.